Il Romanée-Conti da 100mila euro

Una bottiglia di vino venduta all’asta, se ne sente spesso di cifre elevate. Questa doppia magnum di Romanéè-Conti, quindi tre litri di pregiato Borgogna del 1990, è stata venduta alla pregevole cifra di 100.000€ ad un’asta a Torino organizzata da Bolaffi. Ed è sempre un DRC ad avere il primo posto tra le bottiglie più care battute ad un’asta, e parliamo di un 1945. Insomma, il mercato dei fine wines sta davvero prendendo il volo in quest’anno in cui tutto è saltato, parametri economici e sociali.